Non categorizzato

Se hai un bambino testardo, come dovresti affrontarlo?

Se hai un bambino testardo, come dovresti affrontarlo?

Potremmo sentire molto in molte case, che questo o quel bambino è molto testardo senza una ragione apparente. Potrebbe avere una ragione o una giustificazione che non è affatto logica. Vuole solo essere indipendente secondo la sua opinione ed essere contrario all’opinione degli adulti.

La testardaggine è l’insistenza del bambino a rimanere fedele alla sua opinione, non importa quanto tu cerchi di dissuaderlo con la persuasione o anche con la coercizione. Questo è uno dei disturbi del comportamento del bambino.

La ragione di questa caparbietà può non apparire, e forse questa non è la caparbietà, ma piuttosto l’amore di ricevere e non imitare gli altri, o di attirare su di essa l’attenzione degli altri.

Pertanto, in questo articolo, discuteremo del bambino testardo e del modo per affrontarlo.

Ciò che i genitori affrontano ogni giorno con il loro bambino testardo è la domanda ricorrente:

Come mi comporto? Qual’è la soluzione ?

Quali sono i metodi e i modi appropriati per affrontare un bambino testardo?

 

Primo : la testardaggine del bambino inizia dalla prima fase del camminare e dell’imparare a parlare. Man mano che inizia a sentirsi un essere indipendente da sua madre, poiché può raggiungere le cose da solo, e quindi esprimere se stesso e i suoi bisogni anche in modo semplice. C’è anche la caparbietà dell’adolescenza, di cui parleremo più avanti.

Secondo : i primi periodi della vita dei bambini sono critici, perché nessuno dei due genitori vuole avere a che fare con il proprio figlio in modo nervoso e violento. Ma la testardaggine del piccolo può far andare le cose fuori controllo, soprattutto che le cose sono importanti e si ripetono ogni giorno, rifiutandosi di mangiare o insistendo per smontare un gioco o un dormitorio presto o altro.

Terzo : la testardaggine, come abbiamo accennato, è dovuta a diversi motivi, tra cui attirare l’attenzione o enfatizzare l’indipendenza e l’affermazione di sé o imitare gli adulti, o anche l’inflessibilità dei genitori nel trattare con il proprio figlio, e può essere un sincero rifiuto di ciò che gli chiedono.

 

Metodi e soluzioni per affrontare un bambino testardo:

Primo: Pazienza, poi pazienza, flessibilità e morbidezza nel trattare con un bambino testardo:

E poi non trattare nervosamente, alzare la voce e non persuasione, e imporre l’ordine gradualmente.Ad esempio, se vuoi che si addormenti alle 9, inizia a prepararlo dalle otto bevendo il suo bicchiere di latte e andando in bagno , e se guarda i cartoni animati, chiedigli di spegnere la TV non appena il suo programma finisce. Ora, perché l’ora della nanna è vicina. E ricorda tutto in silenzio e a bassa voce.

Secondo: sii più flessibile con lui.

Sii più flessibile con tuo figlio Inoltre, non dovresti costringerlo a obbedire in questioni che non sono importanti, ad esempio, se si avvicina l’ora di andare a dormire e il suo programma non è terminato e di lui è rimasto poco, lascia che finisca il suo programma Sii flessibile in questo. Inoltre, se vuole indossare un certo colore, non ci sono obiezioni. Mentre se hai una festa di matrimonio, per esempio, e lui vuole venire con te e sceglie di indossare il pigiama, va bene costringerlo a indossare quel tipo di vestito. Comunicagli le tue notizie in questioni degne e sii flessibile in questioni semplici.

 

Terzo: metti una penalità per lui per aver rifiutato gli ordini e la penalità non dovrebbe essere maggiore della situazione :

Dopo la situazione, deve essere applicata la cosa corretta affinché sia ​​collegata e lasciata nella sua mente. Ad esempio, l’hai portato con te al mercato e hai concordato con lui di comprargli un giocattolo. Nel negozio ha insistito e non era convinto di un giocattolo. Piuttosto, voleva prenderne più di uno e ho cercato di convincere lui e lui non ha risposto, non dimenticarmi di me per gli ordini e non comprargli quello che chiede, e se insiste, dovresti privarlo anche dei giochi.

Quarto: quando si comporta bene, lodalo e incoraggialo, e premialo quando sente le parole.

Quinto: non calunniarlo davanti agli altri e ricordarlo attentamente, anzi, compiacerlo e incoraggiarlo all’obbedienza.

Sesto: non confrontarlo con i suoi fratelli o coetanei, perché questo potrebbe essere uno dei motivi della testardaggine.

Settimo: sii d’accordo con tuo marito su un metodo. Perché il disaccordo può portare alla testardaggine perché non sa come farti piacere.

Ottavo: in modo che la persona responsabile di raggiungere un’intesa con il bambino sia la più paziente, senza che la seconda parte si ritiri completamente dal processo educativo.

 

Ricorda che dare a un bambino amore e affetto può essere una barriera e un motivo per tenerlo lontano dalla testardaggine. Oltre alla persuasione, assicurati che sia quella corretta, in modo che il bambino con un carattere debole non cresca per soccombere al più forte.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button